venerdì 25 ottobre 2013

Una sottoscrizione per la famiglia della guardia giurata morta ieri al Civile

A poche ore di distanza dalla tragedia che ha colpito la famiglia di Simone Taboni, la guardia giurata di Breno schiacciata dal cancello di una ditta per la quale stava svolgendo il controllo notturno, parte una cordata di solidarietà. Ne dà notizia il quotidiano Bresciaoggi nell’edizione di questa mattina. “A proporre una sottoscrizione di solidarietà volontaria tra tutte le guardie giurate della Provincia di Brescia – scrive il giornale – è la Fisascat-Cisl di Brescia, il sindacato di categoria. «Una colletta volontaria e anonima che vuole essere un piccolo aiuto alla famiglia di Taboni – così motiva il gesto l´organizzazione sindacale – specialmente al figlio Luca, di 30 anni. Un gesto di solidarietà che si intende come un ringraziamento agli anni di servizio, tanto silenzioso quanto prezioso. Un lavoro – ricorda oggi la Cisl – pericoloso e di responsabilità. Le guardie giurate sono incaricate di pubblico servizio, svolgono la loro attività di giorno e di notte per prevenire il crimine e garantire, insieme alle Forze dellordine, la sicurezza del territorio». http://www.cislbrescia.it/ 24 ottobre 2013

Nessun commento:

Posta un commento