lunedì 3 giugno 2013

Manifestazione all’ospedale Fazzi: 17 guardie giurate rimangono senza lavoro

01/06/2013
Questa mattina, manifestazione dei lavoratori di guardiania all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. La Cisl: “Nonostante gli accordi, nel cambio di appalto, 17 lavoratori sono rimasti senza occupazione”
Dovevano continuare a lavorare nonostante il cambio di appalto, ma così non è stato. Questa mattina, all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, ha preso vita una manifestazione dei lavoratori di guardiania rimasti senza occupazione con la nuova gestione del servizio. Servizio che si occupa dell’entrata del nosocomio, del pronto soccorso, dell’Oncologico e del Sert.
“Fuori la Velialpol srl – ha raccontato il segretario generale della Fisascat Cisl Vincenzo Riglietta -, è subentrata la Securpol srl, azienda che aveva garantito, in una postilla dell’appalto, la continuità per quei 17 lavoratori che, nel cambio della gestione, rischiavano di rimanere senza occupazione. La Securpol ha lasciato a casa le 17 guardie giurate e ha assunto nuove unità ex novo. Oggi, primo giorno di appalto aggiudicato, siamo qui a chiedere delle risposte. Siamo presso la direzione sanitaria perché la Securpol srl non ha assunto come da impegni. Una risposta, in realtà, c’è già stata perché i dirigenti Asl hanno riconosciuto l’adempienza. Vedremo cosa si farà al riguardo”.
Sindacato e lavoratori attendono un riscontro con i dirigenti della Asl per lunedì prossimo.

Nessun commento:

Posta un commento