giovedì 9 maggio 2013

Il colpo al bancomat va male, allora provano con una Y10 come ariete

Tentato furto al bancomat Friuladria di San Donà
Il piano A è subito naufragato, il piano B è andato ancora peggio. Nottata sfortunata quella appena passata per tre malviventi che avevano messo nel mirino la filiale della banca Friuladria di via XIII Martiri a San Donà. I ladri, infatti, poco dopo le 3 erano entrati all’interno della bussola di sicurezza dove si trova il bancomat tentando di forzarne lo sportellino di emissione dei soldi. Con ogni probabilità l’intento era di aprirsi un varco per poi saturare la struttura con del gas acetilene. Una scintilla e sarebbe saltato tutto in aria.

Nonostante gli sforzi dei delinquenti, però, la cassa continua ha retto. Visto che il tempo stringeva, la batteria ha optato per una soluzione ben più immediata. Uno di loro si è messo al volante di una Y10 e l’ha lanciata contro la vetrata, usandola come ariete. Il botto (sentito distintamente dai residenti che hanno chiamato i carabinieri) è stato fragoroso, ma la bussola ha retto.

Il veicolo, infatti, avrebbe urtato la vetrata vicino a un angolo. Nessuno “sfondamento” quindi, anche grazie a dei paletti di protezione che hanno impedito ai ladri di impattare la vetrata in modo frontale. Vista la malparata, quindi, i malintenzionati sono fuggiti a bordo di un’altra auto, lasciando la “povera” Y10, su cui ora i militari dell’Arma stanno effettuando accertamenti, sul posto. Alcuni testimoni hanno parlato di tre persone, di cui però non sarebbero stati in grado di carpire accenti particolari. Al vaglio degli investigatori le telecamere di sorveglianza della zona, dove si trovano altre filiali bancarie.
Tentato furto al bancomat Friuladria di San Donà
9 maggio 2013

Nessun commento:

Posta un commento