domenica 7 aprile 2013

Guardia giurata folgorata da scarica di 20mila volt

VITERBO – Una scarica elettrettica da 20mila volt ha attraversato le gambe di una guardia giurata ferendolo gravemente. E’ accaduto a Monterosi, nei pressi di un’azienda convenzionata con l’istituto di vigilanza privata per il quale lavora l’uomo, 50enne, residente a Ronciglione.
Il vigilantes, mentre era in servizio con un collega, ha notato la recinzione intorno a una cabina elettrica tagliata e la porta aperta. Ha subito pensato a un furto di rame ed è entrato per un controllo. Non appena ha varcato la soglia, è stato folgorato. Soccorso da un collega che, che ha immediatamente dato l’allarme al 118, l’uomo è stato dapprima trasportato al pronto soccorso di Belcolle e poi trasferito all’ospedale Sant’Andrea di Roma.
Secondo quanto si è appreso, le sue condizioni sarebbero critiche, ma non versa in pericolo di vita. I medici del nosocomio romano che lo hanno in cura ritengono che possa essere dimesso entro un mese circa. Tuttavia, allo stato, non sono ancora valutabili i danni che la violentissima scossa potrebbe aver causato alle gambe della guardia giurata.
Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri della Compagnia di Civita Castellana, competenti per territorio, per ricostruire l’esatta dinamica dell’infortunio sul lavoro. Stando ai primi rilievi, l’uomo potrebbe aver messo un piede sopra un cavo scoperto. La scarica è stata talmente forte che nemmeno le scarpe con le suole in gomma sono riuscite ad attutirla.
Resta anche da accertare perché nella cabina elettrica ci fosse un cavo scoperto adagiato sul pavimento. L’intera struttura è stata posta sotto sequestro.
07/04/2013

Nessun commento:

Posta un commento