mercoledì 13 marzo 2013

Rapina a Pegli con bazooka Latitante arrrestato dopo 15 anni

Rapina a Pegli con bazooka Latitante arrrestato dopo 15 anni
E’ durata quindici anni la latitanza di Vincenzo Mastantuono, un torinese di 57 anni che assalì un furgone portavalori a Pegli armato di bazooka e kalasnikov.  
I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Genova hanno infine arrestato il latitante a Lavagna. Il malvivente deve espirare 9 anni e 4 mesi di reclusione.
Era la sera del 17 agosto del 1998: insieme ad altri quattro banditi, Mastrantuono riuscì a fuggire con un bottino di sette miliardi di lire in contanti.  
Il colpo avvenne mentre gli addetti dell’istituto di credito stavano prelevando il denaro dalla cassa continua dell’agenzia della Banca Popolare di Novara, in via de Nicolay, a Pegli. Una volta aperto il deposito automatico, spuntarono i rapinatori.
Per “convincere” l’autista ad aprire le portiere, i malviventi minacciarono di
fare saltare il furgone con il bazooka; due guardie giurate vennero ferite con il calcio delle armi e poi ammanettate.
13 marzo 2013

Nessun commento:

Posta un commento