venerdì 1 marzo 2013

ESQUILINO, ASSALTO PORTAVALORI: BANDITO UCCISO IN CONFLITTO A FUOCO-FT

mar 01, 2013
Paura nel centro di Roma. Un portavalori è stato preso d’assalto da un gruppo di banditi in via Carlo Alberto, a due passi dalla basilica di Santa Maria Maggiore. E’ successo intorno alle 13.00 nel quartiere Esquilino. Il furgone aveva da poco raggiunto la Banca Popolare di Sondrio quando è partito l’agguato. Le guardie giurate, della società Fidelitas, hanno reagito aprendo il fuoco.
BILANCIO – Nello scontro, uno dei rapinatori è morto mentre è rimasto gravemente ferito uno dei vigilantes. L’uomo è stato immediatamente trasportato in ospedale. Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri. Il bandito ucciso è un ex Brigate Rosse, Giorgio Frau.  L’uomo, di 56 anni, era ritenuto dagli inquirenti appartenente alla “vecchia guardia” delle Brigate Rosse e risulta legato all’Unione Comuniste Combattenti, tornato in libertà nel 1998 per terrorismo e riarrestato a Perugia per una rapina nel 2003.
L’episodio, avvenuto in un’ora di punta, ha scatenato il panico fra i numerosi romani e turisti in giro per strada. Sentendo gli spari, i passanti si sono rifugiati nei negozi di zona.
ARRESTI -  I carabinieri hanno fermato gli altri due responsabili dell’agguato nei pressi di Porta Maggiore. I due erano  fuggiti da via Carlo Alberto a bordo di un’autovettura, probabilmente rubata.

Nessun commento:

Posta un commento