venerdì 23 novembre 2012

Ladri in fuga, vigilante spara e ne ferisce uno

MONTEBELLUNA/MORGANO – Un furto come quelli che si verificano quasi tutte le notti: i ladri puntano un negozio, ci entrano, arraffano quello che riescono e poi scappano via.
Questa volta, però, hanno trovato sulla loro strada un vigilante che si è messo al loro inseguimento e quando loro hanno reagito lui ha sparato.
I fatti sono avvenuti questa notte  verso le 4 nel Padovano, il negozio preso di mira è la profumeria “Unix” all’interno del centro commerciale Iperlando di Conselve.
La guardia giurata li ha visti scappare e gli è corsa dietro fino ad Arre, i ladri gli hanno lanciato contro dal furgone boccette di profumi ed altro materiale che avevano appena rubato. Non si sa se gli avessero puntato contro anche un’arma, lui comunque ha reagito sparando ed ha ferito almeno uno dei componenti della banda.

Dopo i colpi di pistola i ladri sono riusciti a fuggire facendo perdere le loro tracce. Il ferito è un rumeno quarantenne, che poco più di un’ora dopo si è presentato da solo al pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna con una ferita d’arma da fuoco alla spalla. È stato curato e ricoverato in ospedale, non versa in pericolo di vita.
Dal pronto soccorso hanno avvertito i carabinieri, che hanno sottoposto a stato di fermo l’uomo, residente nella zona di Montebelluna. Ora i carabinieri stanno facendo accertamenti sull’accaduto e sono alla ricerca dei complici.

«Stiamo lavorando in sinergia con i colleghi di Padova – ha affermato il colonnello Gianfranco Lusito (in foto), a capo dei carabinieri di Treviso – Abbiamo sottoposto a fermo l’uomo, nei suoi confronti potrebbe profilarsi l’accusa di rapina impropria. Attualmente è piantonato in ospedale, raccoglieremo presto la sua testimonianza. Vive nel Montebellunese ed è possibile che anche il resto della banda risieda nella zona»

Si stavano probabilmente accingendo a compiere qualche furto in abitazione, invece, quattro rumeni di età compresa tra i 21 e i 26 anni fermati sempre questa notte a Badoere di Morgano a bordo di una Bmw. I tre sono stati trovati in possesso di vari attrezzi da scasso, oltre che di un navigatore satellitare risultato rubato a Trebaseleghe (Pd).
Sono stati denunciati tutti e quattro per concorso in ricettazione e porto di armi o oggetti atti ad offendere.
23/11/2012
http://www.oggitreviso.it/

Nessun commento:

Posta un commento