mercoledì 28 novembre 2012

CCNL Vigilanza: finisce il tempo della trattativa.

Sembrava che il contratto fosse a un passo dalla stipula, e invece…
La trattativa è saltata, non c’è nulla da recuperare, stando alle parole del 
Segretario Territoriale della Fisascat Cisl di Roma Mauro Brinati.
L’appuntamento di ieri 26 novemre 2012 tra OO.SS. e parti imprenditoriali non è andato in porto perché non si è riusciti a convenire su una delle questioni rimaste in sospeso: la flessibilità. I sindacati si erano già pronunciati in proposito, negando qualsiasi tipo di concessione per non penalizzare ulteriormente i lavoratori che, per ragioni strettamente legate alla professione, non sono nelle possibilità di lavorare su turni spezzati e soprattutto dislocati su più sedi. L’aggravante che rende la questione ancor meno trattabile è il grande numero di ore di straordinario a cui sono costretti i vigilantes a causa di meccanismi insani che si sono consolidati in anni di vacanza normativa, sia contrattuale che legislativa.
L’ASSIV si è presentata al tavolo ponendo come pregiudiziale per la firma del CCNL proprio la flessibilità. L’apertura dimostrata negli scorsi incontri del 24 e 29 ottobre è stata rimpiazzata da una rigidità che non ha lasciato spazio alle esigenze sindacali.
Per Mauro Brinati è più di una frattura: è la fine di una trattativa portata avanti per ben tre anni. Sembra dunque finito il tempo delle trattive, adesso le rivendicazioni di diritti assolutamente legittimi dovranno passare per altre vie.
 http://www.fisascatcislroma.it/

Nessun commento:

Posta un commento